Torta settembrina

torta settembrina

Un tempo, era d’estate,
era a quel fuoco, a quegli ardori,
che si destava la mia fantasia.
Inclino adesso all’autunno
dal colore che inebria;
amo la stanca stagione
che ha già vendemmiato.
Niente più mi somiglia,
nulla più mi consola,
di quest’aria che odora
di mosto e di vino
di questo vecchio sole ottobrino
che splende nelle vigne saccheggiate.
Ottobre (V. Cardarelli)

Ecco, una poesia può rappresentare bene la sensazione che si prova al passare dalla bella stagione all’autunno, e comunque raccontare anche il bello di questo periodo dai colori che “inebriano”…
io mi sono ispirato proprio a questi colori e a questi sapori, per la preparazione di questa torta che “in quest’aria che odora di mosto e di vino” ci accompagna a braccetto in questa stagione nuova, facendocela apprezzare un po’ di più!

torta settembrina

ingredienti per un quadro di acciaio 35cm di lato

per la crema chantilly aromatizzata al limoncello
600 gr di crema pasticciera
800 gr di panna montata
15 gr di colla di pesce
20 gr di buccia di limone
20 gr di limoncello

500 gr di pan di spagna arricchito

per la bagna al limoncello
100 gr di sciroppo di zucchero
100 gr di acqua
25 gr di limoncello (io ho usato la limoncrema)

per l’inserto di gelee alle pesche
500 gr.di purea di pesche
120 gr di zucchero
50 gr di destrosio (in mancanza usare zucchero semolato)
15 gr colla di pesce in fogli

per l’inserto di gelee all’uva fragola
500 gr.di centrifugato di uva fragola
120 gr di zucchero
50 gr di destrosio (in mancanza usare zucchero semolato)
15 gr colla di pesce in fogli

gelatina neutra
panna montata zuccherata
frutta fresca per decorare

preparare le gelee di frutta:
per quella di pesche prendere una parte della purea, scaldarla a microonde, sciogliervi dentro lo zucchero, la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda, e mescolarla al resto della frutta. Mettere in frezeer a rassodare in un quadro uguale a quello della torta se si vogliono far vedere gli strati, altrimenti più piccolo.
Fare la stessa cosa per quella all’uva.

torta settembrina

Per la chantilly al limone: miscelare la buccia di limone grattugiata con la crema pasticcera, quindi scaldare una parte di questo composto ed unire la gelatina ammollata in acqua fredda; mescolare bene in modo da far sciogliere la gelatina, unire il resto della crema fredda, il limoncello ed alleggerire il tutto con la panna semimontata. Mettere in sac a poche e conservare in frigo fino al momento dell’utilizzo.

Montare la torta al contrario, partendo con uno strato di crema chantilly, mettere gli inserti di gelee alla frutta alternati con altra chantilly, e finire con striscie di pandispagna. Bagnare con la bagna al limoncello, e mettere in congelatore.
Una volta rassodata per bene, sformare la torta dal quadro, lucidare con gelatina neutra e decorare a piacere con frutta e panna montata.

torta settembrina

torta settembrina

torta settembrina

Annunci

4 pensieri su “Torta settembrina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...